CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19

La Certificazione verde Covid 19 (prevista dal DL 52/2021 ed emessa in attesa del Digital Green Certificate) NON è la stessa cosa del Digital Green Certificate.
I Certificati verdi sono rilasciati in ambito regionale, sono validi SOLO sul territorio nazionale fino all’entrata in vigore del Digital Green Certificate (DGC). La certificazione verde deve comprovare gli stessi tre stati previsti dal DGC (vaccinazioneguarigione-test negativo).

Cosa si può fare con la certificazione verde?
Il decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52 prevede, oltre che per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità o per motivi di salute, la possibilità di spostamento in entrata e in uscita dai territori collocati in zona rossa o arancione, anche ai soggetti muniti di certificazione verde.
Il decreto-legge 18 maggio 2021, n. 65 prevede che dal 15 giugno 2021, in zona gialla, sono consentite le feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, anche al chiuso, nel rispetto di protocolli e linee guida specifiche e con la prescrizione che i partecipanti siano muniti di una delle certificazioni verdi.

Riferimenti normativi
Articolo 9 del decreto legge 52/21 “Certificazioni verdi COVID-19”,
Articolo 14 del decreto legge 65/21 “Disposizioni in materia di rilascio e validità delle certificazioni verdi COVID19”
Nota del Ministro Speranza trasmessa il 6 Maggio 2021 al Presidente della Conferenza delle Regioni

Nella Regione Umbria si stanno rilasciando i seguenti documenti cartacei, validi SOLO in Italia come certificazione verde COVID19:

 

Data aggiornamento: 07-06-2021
Top